Beat, famiglie e De Andrè nel fine settimana dell’Arci Stranamore

jazsetDal 14 al 17 maggio 2015, tutti gli appuntamenti all Arci Stranamore di Pinerolo:
Giovedì 14 maggio, ore 21.30:
Gianni Milano: “letture e racconti dell’Underground Italiana”, con la partecipazione di Jazset Trio
L’autore leggerà una selezione di poesie proprie dalla raccolta “Un Beat con le ali” e racconterà la sua testimonianza del periodo Underground italiano.
evento in collaborazione con Ass. Yowras – Young Writers & Storytellers e Salone OFF – Pinerolo Poesia 2015
per cenare con noi prima della serata potete prenotarvi al n. 320.4961983

Il poeta beat, il maestro capellone, il pedagogista libertario. E’ stato definito in molti modi Gianni Milano, da quando, nella prima metà degli anni 60, i giornali cominciarono a fare il suo nome e a intervistarlo per le sue idee e le sue azioni pacifiste, antimilitariste, libertarie. Maestro elementare, adottava metodi per l’epoca assolutamente stravaganti (venendo allontanato dal’insegnamento perché aveva invitato i bambini a dargli del tu), e intanto scriveva libri (Guru gli valse una denuncia perché “contrario alla pubblica decenza”), conosceva e frequentava personaggi come Fernanda Pivano e Giulio Carlo Argan (che testimoniarono entrambi a suo favore al processo per Guru), creava o partecipava a eventi situazionisti. Sempre ribelle, con uno stile di vita hippy, vegetariano quando pochissimi lo erano, allegramente refrattario a inserirsi nel “sistema” ma anche totalmente distante da chi predicava la rivoluzione, perché la rivoluzione vera, diceva, è quella delle coscienze. A 76 anni, Gianni Milano non è cambiato. Dopo una vita che definire avventurosa sarebbe riduttivo, predica e pratica le stesse cose, scrive sempre poesie, ha ancora i capelli lunghi. E continua a lottare, da nonviolento. Insieme ai Notav.
(da “Il Garantista”)
Alla serata saranno presenti i “Jazset Trio” con interventi di accompagnamento musicale alla lettura delle poesie.
Gilberto Bonetto, piano
Luca Russo, electric bass
Edoardo Luparello, drums

Venerdì 15 maggio, ore 20.00:

Gli Aperitivi di Stranamore presents…
Cocùn e Libera Pentola
– ore 20.00 consueto appuntamento con l’apericena Stranamore Style
– ore 21.30 le Associazioni Cocùn e Libera Pentola presenteranno il calendario delle loro future attività e l’iniziativa del Cineforum a Stranamore dedicato all’infanzia:

– giovedì 21 maggio: “Il primo respiro”
– giovedì 04 giugno: “Freedom for birth”
– giovedì 11 giugno: “Nati in casa”

L’associazione Cocùn è nata come rete d’unione tra le famiglie che hanno scelto un percorso educativo e pedagogico a misura di bambino.
Col tempo la sua vocazione si è ampliata.
Non si può pensare al benessere del bambino e dell’individuo, senza partire dalle sue radici.
Sulla scia di questa consapevolezza, l’associazione Cocùn ha incluso nel suo cammino il percorso di accompagnamento alla nascita; il sostegno all’allattamento e al puerperio; un supporto (peer) nel lutto perinatale; un percorso applicato sulla comunicazione empatica/non violenta; gite ed eventi didattico-pedagogiche intergenerazionali e a misura di individuo; un servizio di pueroteca e di fascioteca.

Sabato 16 maggio, ore 22.00:
LO CHIAMAVANO FABER… omaggio a Fabrizio De Andrè!!!
Storie di banditi, amori e puttane. Un viaggio lungo i carrugi di Genova attraverso la musica di Fabrizio De Andrè raccontata e suonata da:
Luca ” scasso” Pisu, Silvio Vaglienti e Cristiano Decol…
Racconti di vita comune, storie italiane…storie di un’ Italia che sapeva reagire, rialzarsi e combattere. Storie di un’ Italia che sapeva perdere, ma anche ingannare e corrompere….storie ormai sfocate , e forse, dimenticate. Fabrizio De Andrè e le sue pennellate di vita comune.

Buffa Vivaio SPOT

Copia di lavanderia fiorella LOGO nuovo
pineroloplay autospot facebook