60 poltrone, cultura per il sociale per l’edizione 2017 del Teatro Pinerolese

Dopo un anno di prova, ecco che l’Amministrazione comunale di Pinerolo ha deciso di offrire nuovamente un contributo “culturale” al territorio: una poltrona per la stagione teatrale del Teatro Sociale.
60 poltrone sono destinate, annualmente, al Comune di Pinerolo, che le può assegnare per pubbliche relazioni o per l’Amministrazione. Per la Stagione 2017-2018, l’Assessorato alle Politiche Culturali e l’Assessorato ai Servizi Sociali hanno deciso di donarle e hanno organizzato il progetto in collaborazione con il CISS, che si occuperà di assegnare i posti a Teatro fra ragazzi dell’educativa territoriale, disabili e famiglie in situazioni di momentanea difficoltà.

La cultura è il migliore farmaco contro il disagio, ecco perché l’amministrazione comunale decide di attribuire i posti del teatro tradizionalmente riservati agli amministratori a persone che altrimenti non potrebbero accedere al servizio.
Non di solo pane vive l’uomo: questo è il concetto. La cultura è ciò che ci fa sentire “parte” di un tutto, di una comunità. È il migliore veicolo di integrazione sociale. Perciò l’aiuto economico non è sufficiente: occorre affiancarlo ad un sostegno culturale, e questo è solo un primo piccolo passo.

Martino Laurenti – Assessore alla Cultura del Comune di Pinerolo

COME FUNZIONA
Le sei poltrone omaggio riservate a ogni spettacolo per l’Amministrazione (Sindaco e Giunta) sono state messe a disposizione del CISS che deciderà come gestirle.
Ci sono 60 poltrone disponibili per i 10 spettacoli in abbonamento della Stagione 2017/2018, da novembre a maggio. Sono escluse dal progetto le serate fuori abbonamento.

Buffa Vivaio SPOT

Copia di lavanderia fiorella LOGO nuovo
pineroloplay autospot facebook