Velluto e sarcasmo, il pianoforte di Ilya Maximov martedì 28/11 a Pinerolo

VELLUTO E SARCASMO
martedì 28 novembre 2017 – Accademia di musica
h 20:30 guida all’ascolto – h 21 concerto

Ilya Maximov, pianoforte Ilya Maximov, giovane pianista che gode della benedizione di guru del pianismo internazionale come la grandissima Alicia de Larrocha, è il protagonista di una serata dedicata alla grandeur del pianoforte. Vincitore nel 2015 del prestigioso Concorso Internazionale Viotti di Vercelli, si presenta al pubblico con un programma ricco e impegnativo, da Prokof’ev a Rachmaninov. L’appuntamento è per martedì 28 novembre 2017 nella sala dell’Accademia di Musica di Pinerolo (viale Giolitti, 7), alle 20:30 per chi vuole anche approfondire tematiche relative ai brani eseguiti grazie alla Guida all’ascolto condotta da Santi La Rosa, o alle 21:00 per assistere direttamente al concerto.
Vi segnaliamo inoltre che il 23 novembre alle 18:00 Stefano Vitale conduce L’arte, la poesia e la bellezza: ambivalenza e necessità della bellezza, il secondo degli incontri dedicati alla bellezza e alla musica presso la Libreria Volare (corso Torino 44, Pinerolo). Il 27 novembre alle 18:00 il prossimo concerto di STAR(*)T UP vede protagonisti Claudio Pasceri e Luise Frappier, violoncello e da Alessandro Mosca, pianoforte con uno dei capolavori del Novecento scritti per il violoncello, e probabilmente del lavoro più emblematico in assoluto della produzione per violoncello e orchestra del secolo scorso
La Stagione concertistica è stata realizzata con il contributo di Compagnia di San Paolo (maggior sostenitore), Regione Piemonte, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con il contributo e il patrocinio di Città di Pinerolo. Il nostro grazie va anche alla sempre preziosa sponsorizzazione di Galup e a quella tecnica di Piatino Pianoforti, Yamaha Musica Italia e Albergian.

PROGRAMMA
Fryderyk Chopin, Polonaise-fantasie in la bemolle maggiore op. 61
Sergej Rachmaninov, Études-tableaux op.33
Maurice Ravel, da Miroirs Oiseaux tristes
Sergej Prokof’ev, Sonata n. 6 in la maggiore op. 82

Ilya Maximov è il protagonista di questa serata dedicata alla grandeur del pianoforte. Diplomatosi nel 2015 vincitore del prestigioso Concorso Internazionale Viotti di Vercelli, questo giovane pianista può già vantare nel suo curriculum importanti collaborazioni con musicisti di chiara fama e la benedizione di guru del pianismo internazionale, la grandissima Alicia de Larrocha su tutti. Stasera si presenta al pubblico con un programma ricco e impegnativo. Al centro del concerto, due autori, russi e pianisti, Prokof’ev e Rachmaninov, volti opposti ma complementari della stessa medaglia. Furono entrambi acclamati concertisti in tutto il mondo, ma la loro musica racconta due storie diverse. Se quella di Rachmaninov è sempre legata all’estetica e all’etica romantica, attraverso il culto della melodia e dell’apparenza, alla ricerca di una pacifica convivenza tra espressività e virtuosismo, la musica di Prokof’ev non è sicuramente meno appariscente di quella del collega, ma ha al suo interno il germe del moderno, la scarnificazione della melodia e la ricerca di ritmi e armonie per raccontare un mondo, quello del XX secolo, che dal velluto del salotto si sposta verso il ferro delle fabbriche, che preferisce alla poesia d’amore, la satira e l’ironia. Ed in questo doppio, gli altri due autori, Chopin e Ravel, rappresentano i padri europei (francesi, in effetti), di questi diversi atteggiamenti. Al salotto nostalgico della polacca di Chopin, fanno eco gli uccelli tristi di Ravel. Il mondo è ormai là fuori.

ILYA MAXIMOV
Il pianista russo Ilya Maximov è recentemente risultato vincitore del Concorso Pianistico Internazionale G. B. Viotti. Ha vinto primi premi in più di quindici concorsi internazionale, tra cui Maria Canals International Piano Competition (Spagna), Hilton Head International Piano Competition (USA), Jose Iturbi International Piano Competition (Spagna) e Scottish International Piano Competition. Si è esibito in tutto in mondo nelle più prestigiose sale da concerto e festivals in Europa, Asia e America; si citano Palau de la Música a Barcellona, Salle Cortot di Parigi, Carnegie Hall a New York, Chamber Hall alla Berlin Philharmonie, Palau de la musica di Valencia, Esplanade Hall a Singapore, Academia de Bellas Artes di Madrid e Università La Sapienza a Roma. Si esibisce regolarmente come solista e con varie orchestre tra cui Royal Scottish National Orchestra, Teatro Carlo Felice Orchestra, Wuhan Symphonic Orchestra, Singapore National Symphonic Orchestra, Orchestra Simfònica del Valles, Bach Chamber Orchestra, Havana National Symphonic Orchestra. Collabora con direttori quali Justus Franz, James P Liu, Misha Katz, Darrell Ang e James Ross. Oltre alla sua brillante carriera concertistica è anche assistente all’Universitat Mozarteum Salzburg nella classe del M° Pavel Gililov.

BIGLIETTI
Accademia di Musica (viale Giolitti, 7 Pinerolo): € 15

CONVENZIONI:
Card Giovani e studenti dell’Istituto Musicale Corelli: € 5;
Abbonamento Musei, Socio Coop, Unitre, Proloco, Coro dell’Accademia di musica: € 12

Buffa Vivaio SPOT

Copia di lavanderia fiorella LOGO nuovo
pineroloplay autospot facebook