Un giro per il Natale 2017 a Pinerolo! – Report e Gallery

Siamo così arrivati ad un nuovo anno, quindi approfittiamone per un rapido bilancio delle attività che si sono alternate nel corso delle passate feste in quel di Pinerolo, in modo anche un po’ più accorpato rispetto ai precedenti articoli simili.

Panettone in Vetrina 2017

Esatto, quest’anno nessun pezzo su questo evento nello specifico, ma per una serie di ragioni: prima tra tutte che più che una manifestazione gastronomica deve essere preso come momento di riflessione per il futuro, come segnale di un problema ormai evidente, ovvero della necessità di ritrovare / ricreare un luogo centrale per fiere comunali di tipo espositivo. L’ingresso del Teatro Sociale (e relativa stanza attigua) per ospitare questo atteso momento dedicato alle creazioni di alcune delle ditte di pasticceria più famose d’Italia, con dovuti onori a quelle nostrane (peraltro primo anno anche per la pasticceria Castino del centro), più che rappresentare il panettone ha creato uno strano “effetto bignè”. I tavoli vengono posti attorno allo stanzone, creando così un ripieno di persone nel centro, portando se possibile ad ingressi ancor più a numero limitato rispetto al già divenuto problmatico Auditorium Baralis, causando code importanti sin dall’apertura. Vero che come è stato detto in sede di presentazione, voleva essere più una parte delle tante realtà legate al Natale, creando un flusso di passaggio che poi si riversasse per i mercatini del centro storico, però spiace vedere un momento dal sicuro grande potenziale doversi ridurre sempre più, o comunque scendere sempre troppo a compromessi, mentre avrebbe le carte in regola se ci si punta di forza sopra di diventare luogo di visita anche per Torinesi e non (già di recente piuttosto poveri di grandi eventi simili).

Atmosfere di festa

Ma è nel centro che troviamo il meglio del Natale: le casette tradizionali vengono inserite proprio a mò di piccolo villaggio delle feste, creando un effetto molto simpatico, ed alternando al loro interno diversi prodotti nel corso di tutto il periodo dei mercatini natalizi. Peccato per la non riproposizione dell’idea di qualche tempo fa di aprirsi anche a qualche hobbista o piccolo artigiano in modo da coprire anche tutti i portici e l’area di via Savoia, allargando ancor più gli spazi di vendita e/o curiosi. Ritorna con gradito successo la pista del ghiaccio per pattinare nella spettacolare cornice di piazza del Duomo, difatti sfruttata a dovere sino ad oltre le feste; curioso ed interessante anche il “crossover” con gli amanti della bici de la Classica ed il Vespa Club.
Per le curiosità più interessanti a mio avviso dobbiamo spostarci di qualche centinaia di metri.

I colori di Piazza Facta

Sorpresona infatti dell’anno natalosamente parlando, è stata proprio Piazza Facta, per diverse ragioni. Cominciamo con gli eventi di inizio feste, grazie ai pony del Centro Equestre Pinerolo Gir (poi trasferitisi verso piazza del Duomo), il piccolo ma coloratissimo angolo delle Letterine a Babbo Natale di ToMake eventi, che ha centrato il taglio su misura di bambino del proprio spazio, in modo divertente e… natalizio, quindi ottimo direi!
Da citare in uguali spazi qualche settimana dopo l’iniziativa di Pastorale Giovanile con la raccolta di giocattoli, bambole e giochi di società per le famiglie meno fortunate: tra presa di tutto, pulizia e impacchettamenti sono forse coloro che si sono più avvicinati al Babbo Natale vero come lavori e solidarietà 🙂
Ma si parlava poco fa (e nel titolo) di colori: come dunque non finire lo pezzo con le proiezioni luminose sui palazzi attorno alla piazza e sopra la torre comunale. Un gioco di atmosfere tra l’arte moderna (alcune anche molto Mondrian) e le tonalità rosso blu che bene si adattano alle feste: da recuperare per altre occasioni, magari con disegni o immagini ad hoc.
E dunque foto!

FOTOGALLERY

Buffa Vivaio SPOT

Copia di lavanderia fiorella LOGO nuovo
pineroloplay autospot facebook