Residenze Artistiche al Teatro del Lavoro di Pinerolo dal 18 al 21/10

Da comunicato:
Un evento in occasione della conclusione del progetto Prospettive Teatrali:
spettacoli, restituzioni, momenti di incontri con il publlico, con gli artisti,
con le residenze italiane e straniere e con le istituzioni.
Unica residenza artistica in Italia dedicata al Teatro di Figura e al suo processo innovativo (nonchè una delle cinque residenze artistiche sostenute dalla Regione Piemonte e dal Ministero MiBACT per il triennio 2015/2017) , Prospettive Teatrali è un progetto di accoglienza, accompagnamento e diffusione delle compagnie giovani ed emergenti
Un periodo di tempo da dedicare alla loro libertà espressiva senza compromessi e senza obblighi, per favorire una prospettiva teatrale declinata al teatro di figura contaminato e contemporaneo, ogni volta reinventato, ogni volta faticosamente ricostruito su ipotesi forse inverosimili, ma che cercano dentro l’individualità delle persone l’embrione dell’imminente agognata memorabilità, e nella non secondaria capacità empatica di lavorare in sinergia.

IL PROGRAMMA
FRANKIE
Liberamente ispirato al Frankenstein di Mary Shelley
Produzione di Occhisulmondo
Partendo dal romanzo di Shelley, questo lavoro sposta lo sguardo sul mondo dell’infanzia, cercando di raccontare la storia attraverso gli occhi di un bambino alle prese con la solitudine e l’isolamento dalla società. E’ il bambino il fuoco intorno sul quale ruota il lavoro, e quel mondo meraviglioso che contraddistingue le prime fasi della vita nelle quali il silenzio lo separa dal resto lasciando spazio all’immaginazione e alla fantasia.
Percorso di creazione nella residenza Prospettive Teatrali / Pinerolo
mercoledì 18 ore 19.30
Teatro del Lavoro
restituzione pubblica
ingresso libero

E20 IN PROGRESS
Qui e lì più o meno Ora
di e con Erika Di Crescenzo / Cie la Bagarre
Nel processo di indagine, che affronto a partire dal 2013 intorno alla tematica OSCENA suggerita dal discorso politico di Carmelo Bene, mi soffermerò durante questa residenza sul corpo e sulla danza fuori dal corpo del danzatore.
Mi interessa sondare il rapporto corpo-mente ed in particolare gli stati di coscienza aumentati attraverso le pratiche di manipolazione dei corpi.
Percorso di creazione nella residenza Prospettive Teatrali /Pinerolo
mercoledì 18 ore 21.30
Sala Italo Tajo
restituzione pubblica
ingresso libero

OUT
Produzione
di BluTeatro/UnterWasser
Uno spettacolo visuale, multidisciplinare. Un’originale fiaba raccontata attraverso il linguaggio immaginificodel teatro di figura. Un viaggio iniziatico che conduce lo spettatore fuori dalla casa, metafora delle certezze, per metterlo in relazione col mondo e con i suoi inevitabili contrasti. Il linguaggio poetico delle diverse tecniche utilizzate trasporta il pubblico in una dimensione onirica, trasmettendo il suo messaggio universale attraverso l’uso di archetipi.
Premi:
Eolo Award, Benedetto Ravasio, finalista Scenario d’Infanzia
giovedì 19 ore 19.30
Sala Italo Tajo
ingresso 5€

TRITTICO
Lasciare andare con grazia
di e con Amalia Franco
Composizione in tre quadri sugli stati del corpo, ovvero della materia.I tre quadri nascono come apparizioni e si sviluppano come pieces autonome pensate per una possibile visione in pillole, non di meno ogni stato del corpo e ogni sua utopia è letta in rapporto alle altre. L’utopia del corpo è il
raggiungimento e mantenimento di una forma stabile, la sua forma perfetta.
Percorso di creazione nelle residenze Prospettive Teatrali /Pinerolo, Teatro La Fenice di Arsoli (Rm), Teatro Alla Misericordia – Laboratori Permanenti, Sansepolcro (AR) e Officine Caos (Stalker Teatro, Torino)
giovedì 19 ore 21.30
Teatro del Lavoro
Prima assoluta
ingresso 5€

OGNIDIVIENSERA
di e con Carla Carucci
Nascosta nel suo laboratorio di sartoria, Lisetta lavora senza tregua alla realizzazione del proprio abito da sposa. Cuce e ricuce, intonando cupe cantilene, solitaria, eppure non realmente sola: gradualmente, infatti, tessuti e altri oggetti di scena, si animano, manovrati dalla stessa Lisetta, dando voce ai fantasmi interiori che la tormentano. Immedesimatasi nella Penelope omerica che attende il suo Ulisse, ne ricostruisce i tormenti, trascinando lo spettatore in un universo interiore, onirico e delirante.
Percorso di creazione nella residenza Prospettive Teatrali /Pinerolo
venerdì 20 ore 18.00
Teatro del Lavoro
restituzione pubblica
ingresso libero

CHI SEI TU?
Vangelo dell’Asino Paziente
di Antonio Panzuto e Alessandro Tognon
Nel racconto di questo Vangelo, attraverso gli occhi del suo umile asino, il cielo si popola di creature infinite. Divine come le marionette, disancorate dalle leggi fisiche della gravità, per eseguire meglio di chiunque gesti e passi alternativi.
E la marionetta rinvia allo spettacolo non solo dell’infanzia, ma dell’infanzia dell’umanità e della storia, con la sua teatralità essenziale, con la sua capacità di tradurre simbolicamente fantasie e narrazioni e favole, prescindendo dal naturalismo.
Spettacolo vincitore dell’edizione 2015 del Festival “I Teatri del Sacro” di Lucca
venerdì 20 ore 20.30
Salone dei Cavalieri
ingresso 5€

FINALE DI PARTITA
di Samuel Beckett
Allestimento da scacchiera per pedine e due giocatori
Produzione di Teatrino giullare
Uno spettacolo rivelazione, vincitore del Premio Nazionale della Critica e Premio Speciale Ubu, una partita a scacchi tra attori-giocatori che muovono le pedine e pedine-personaggi che muovono una delle storie più significative ed enigmatiche della drammaturgia del Novecento.
La rappresentazione è una sinfonia di mosse e contromosse, botte e risposte, pause, riflessioni, sospiri, rinunce.
Premi: Speciale Ubu, Nazionale della Critica, 47° festival Mess di Sarajevo
venerdì 20 ore 22.30
Teatro del Lavoro
ingresso 5€

PRELUDES
di e con Laura Bartolomei
Ad un oggetto possiamo dargli vita facendo suoi i nostri pensieri.
Una persona, quando la vita l’abbandona, possiamo renderla eterna facendo nostri i suoi pensieri.
…la morte è morta
Uno spazio surreale, una estetica minimalista, per raccontare, con leggerezza una favola scritta per occhi di bambini che parla dell’innocenza e della paure nella fine della vita, scena in cui saremo tutti, prima o poi, protagonisti.
Percorso di creazione nelle residenze Prospettive Teatrali /Pinerolo, La MaMa Umbria International (Spoleto), Can Pink Y Boogie Residency (Spagna), Teatro Boni (Acquapendente)
sabato 21 ore 19.30
Teatro del Lavoro
ingresso 5€

HIKARU
produzione di
ParaMana Puppet Theater (grecia)
Un “work in progress” che si trasforma e cambia come la natura, come noi, come tutto intorno a noi. Hiraku significa raggio di luce, quel raggio luminoso che ci guida nel buio, che nutre il nostro spirito.
Un approccio sperimentale, un tentativo di lasciarsi andare all’inconscio, una ricerca esoterica, che si immerge nell’estratto e si manifesta attraverso il teatro del movimento, delle ombre e degli oggetti, delle proiezioni di immagini.
Percorso di creazione nella residenza Prospettive Teatrali / Pinerolo
sabato 21 ore 21.30
Sala Italo Tajo
restituzione pubblica
ingresso libero

Buffa Vivaio SPOT

Copia di lavanderia fiorella LOGO nuovo
pineroloplay autospot facebook