Grandi Interpreti per Grandi Opere Giovanili all’Accademia di Musica il 9/1/2018

GRANDI INTERPRETI PER GRANDI OPERE GIOVANILI
martedì 9 gennaio 2018 – Accademia di Musica
h 20:30 Guida all’ascolto | h 21:00 Concerto
Domenico Nordio e Filippo Gamba

Il violinista Domenico Nordio, uno dei musicisti più acclamati del nostro tempo e Filippo Gamba, ribattezzato da Wladimir Ashkenazy come ‘il filosofo del pianoforte’ sono i protagonisti del concerto di martedì 9 gennaio presso l’Accademia di Musica di Pinerolo (viale Giolitti, 7). In programma ci sono tre capolavori giovanili per violino e pianoforte di Wolfgang Amadeus Mozart (Sonata in mi minore K.304), Franz Schubert (Sonata in la maggiore, D574) e Gabriel Faurè (Sonata n.1 in la maggiore op.13). L’appuntamento è per le 20:30 per chi vuole anche approfondire tematiche relative ai brani eseguiti grazie alla Guida all’ascolto condotta da Simone Ivaldi, o alle 21:00 per assistere al concerto.
La Stagione concertistica è stata realizzata con il contributo di Compagnia di San Paolo (maggior sostenitore), Regione Piemonte, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con il contributo e il patrocinio di Città di Pinerolo. Il nostro grazie va anche alla sempre preziosa sponsorizzazione di Galup e a quella tecnica di Piatino Pianoforti, Yamaha Musica Italia e Albergian.

LA SCHEDA DI SALA DEL CONCERTO
Grandi opere giovanili
martedì 9 gennaio 2018 – Accademia di musica
h 20:30 guida all’ascolto – h 21 concerto
Domenico Nordio violino
Filippo Gamba pianoforte
Wolfgang Amadeus Mozart, Sonata in mi minore K.304
Franz Schubert, Sonata in la maggiore, D574
Gabriel Faurè, Sonata n.1 in la maggiore op.13
Sono tre capolavori giovanili per violino e pianoforte i pezzi scelti dai due musicisti d’eccezione che si incontrano in occasione di questo concerto. Il violino di Domenico Nordio e il pianoforte di Filippo Gamba saranno i solisti di un viaggio attraverso l’evoluzione della sonata per violino e pianoforte. La sonata in mi minore di Mozart è una delle più note delle sonate per violino, merito della sincerità e della profondità della sua ispirazione: Mozart aveva da poco appreso la notizia della morte della madre. Le emozioni dovute a questa notizia sono contrastanti, come lo sono le frasi che compongono il primo movimento: alla cantabilità rassegnata dell’incipit violinistico, risponde lo staccato drammatico del pianoforte. Ben altre sono le circostanze che hanno salutato il Gran duo di Schubert. La più virtuosistica delle composizioni per violino e pianoforte, nonché l’ultima, in questa sonata uno Schubert ventenne, non rinuncia all’ispirazione popolaresca dei temi e ad un approccio intimo e salottiero. «Musica amabile, graziosa, deliziosa come un paesaggio all’acquerello», con queste parole la Rivista musicale Italiana descriveva la musica di Gabriel Faurè. Futura colonna della cultura musicale francese del ventesimo secolo, in questa sonata Faurè trova già la cifra della sua arte: la leggerezza delle melodie, la raffinatezza delle armonie, la scorrevolezza del discorso musicale saranno le caratteristiche che faranno di lui il punto di riferimento della futura classe musicale francese, Debussy e Ravel in testa.

DOMENICO NORDIO
Domenico Nordio è uno dei musicisti più acclamati del nostro tempo. Si è esibito nelle sale più prestigiose del mondo (Carnegie Hall di New York, Salle Pleyel di Parigi, Teatro alla Scala di Milano, Barbican Center di Londra, Suntory Hall di Tokyo) e con le maggiori orchestre, tra le quali la London Symphony, la National de France, l’Accademia di Santa Cecilia di Roma, l’Orchestre de la Suisse Romande, l’Orchestra Borusan di Istanbul, l’Enescu Philharmonic, la Simon Bolivar di Caracas, la Nazionale della RAI, la Moscow State Symphony. I suoi ultimi tour internazionali lo hanno visto impegnato alla Sala Grande della Filarmonica di San Pietroburgo, al Concertgebouw di Amsterdam, alla Filarmonica Enescu di Bucarest, al Teatro Municipal di Rio de Janeiro, al Teatro Colon di Buenos Aires, alla Sala Tchaikovskij di Mosca, al Zorlu Center di Istanbul, all’Auditorium di Milano, alla Filarmonica di Kiev, nella Sala San Paolo di São Paulo, nella Sala Nezahualcóyotl di Città del Messico, al Teatro Solis di Montevideo, nella Sala Bolivar di Caracas. E’ Artista Esclusivo Sony Classical e dal 2017 è Artista Residente dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi. Allievo di Corrado Romano e di Michèle Auclair, nato a Venezia nel 1971, ex bambino prodigio (ha tenuto il suo primo recital a dieci anni), Domenico Nordio ha vinto a sedici anni il Concorso Internazionale “Viotti” di Vercelli con il leggendario Yehudy Menuhin Presidente di Giuria. Dopo le affermazioni ai Concorsi Thibaud di Parigi, Sigall di Viña del Mar e Francescatti di Marsiglia, il Gran Premio dell’Eurovisione ottenuto nel 1988 lo ha lanciato alla carriera internazionale: Nordio è l’unico vincitore italiano nella storia del Concorso. www.domeniconordio.com

FILIPPO GAMBA
“Con la rigorosa, appassionata serietà che lo contraddistingue il pianista italiano Filippo Gamba incarna quella figura di filosofo del pianoforte che, musicista cosmopolita dotato di grande maturità, è infuso di un carisma quasi missionario”. Con queste parole nel 2000 Wladimir Ashkenazy premia Filippo Gamba in una luminosa vittoria al Concours Géza Anda di Zurigo. Viene quindi invitato dai più importanti festival, dal Ruhr Piano Festival, al Next Generation di Dortmund, dalle Settimane Musicali di Stresa ai festival di Lucerna, Oxford, Lockenhaus e Varsavia. Si esibisce a Berlino Vienna, Parigi, Lione, Amsterdam, Monaco, Atene. Prestigiose sono state, negli anni, le sue apparizioni come solista con orchestre come i Berliner Sinfoniker, la Wiener Kammerorchester, la Staatskappelle di Weimar, la Camerata Academica Salzburg, l’Orchestra della Tonhalle di Zurigo e della City of Birmingham, sotto la bacchetta, tra gli altri, di Simon Rattle, James Conlon, Armin Jordan, Ivan Fischer e Vladimir Ashkenazy. Nato a Verona e diplomato al Conservatorio della sua città nella classe di Renzo Bonizzato, oggi Filippo Gamba è professore alla Musik-Akademie di Basilea e tiene seminari d’interpretazione pianistica per il Festival di Portogruaro, le Settimane di Blonay, Asolo Musica, Musica d’Estate-Bardonecchia, UDK Berlino. Fedele a un’idea intima e cordiale del fare musica, coltiva una speciale predilezione per il repertorio cameristico, collaborando con artisti e gruppi di fama internazionale come il Quartetto Michelangelo, il Quartetto Hugo Wolf, il Quartetto Gringolts e il Quartetto Vanbrugh. Particolarmente preziosi, nel suo percorso artistico, sono stati gli incontri con Maria Tipo e Homero Francesch. La sua attività discografica è cominciata con l’incisione di due Concerti mozartiani diretti da Vladimir Ashkenazy per l’etichetta Labour of Love. Per la stessa casa ha poi inciso tre album solistici dedicati a Beethoven, Brahms e Mendelssohn. Ha inciso per Sony e per Decca, Humoreske&Davidsbuendlertaenze di Schumann e l’integrale delle Bagatelle di Beethoven. Di quest’ultimo, beninteso, Filippo Gamba frequenta da sempre anche il grande repertorio, tanto che dal 2015 è impegnato nell’esecuzione integrale delle 32 Sonate a Vicenza, Trieste e Vercelli. www.filippogamba.it

BIGLIETTI
Accademia di Musica (viale Giolitti, 7 Pinerolo): € 15
I biglietti sono acquistabili mezz’ora prima dell’inizio del concerto presso l’Accademia di Musica. Il servizio di prevendita è disponibile da due settimane prima presso la Libreria Volare (corso Torino, 44 – Pinerolo).
CONVENZIONI:
Card Giovani e studenti dell’Istituto Musicale Corelli: € 5; Abbonamento Musei, Socio Coop, Unitre, Proloco, Coro dell’Accademia di musica: € 12

** ACCADEMIA DI MUSICA DI PINEROLO **
Annoverata tra le più rinomate strutture di perfezionamento del paese, l’Accademia di Musica di Pinerolo offre corsi di specializzazione, workshop, masterclass, borse di studio e opportunità concertistiche per studenti di pianoforte, violino, viola, violoncello, passi orchestrali e musica da camera, con docenti di chiara fama internazionale che si dedicano con grande generosità alla crescita degli studenti come futura generazione di professionisti. L’Accademia di Musica di Pinerolo opera da 20 anni sul territorio pinerolese affiancando all’attività didattica la stagione concertistica e l’appuntamento biennale dell’International Chamber Music Competition Città di Pinerolo e Torino Città metropolitana. Ha al suo attivo più di mille concerti e la creazione di un’orchestra e di un coro, organizza da 23 anni la rassegna Musica d’Estate a Bardonecchia, che ad ogni edizione richiama più di 7.000 spettatori. Da sempre sostiene i giovani di grande talento, li forma con docenti di fama internazionale, crea per loro occasioni di esibizione professionali, offre concerti per le scuole dalla prima infanzia alle superiori.

Buffa Vivaio SPOT

Copia di lavanderia fiorella LOGO nuovo
pineroloplay autospot facebook