Artigianato Pinerolese 40+3 – PROGRAMMA COMPLETO DEI 3 GIORNI

Da comunicato comunale, il programma completo con tutti i luoghi e piazze di questa nuova edizione dell’Artigianato Pinerolese 2019:
Artigianato, creatività e inclusione per la rassegna più attesa del Pinerolese.
Da venerdì 6 a domenica 8 settembre, Pinerolo accoglie il meglio della creatività artigiana trasformandosi in città dell’inventiva e dell’innovazione. Giunta alla 43° edizione, la Rassegna dell’Artigianato pinerolese si rinnova con tante iniziative e novità. E con un occhio all’inclusione!
Per tre giorni Pinerolo diventa vera e propria città dell’Artigianato, con 15 quartieri/piazze artigiani e oltre 200 espositori tra operatori e creativi. Anche nell’edizione 2019 tornano le Botteghe Aperte, con artigiani e artisti selezionati che occupano spazi del Centro Storico di Pinerolo messi loro a disposizione gratuitamente per popolare di idee e creatività la città. La rassegna quest’anno porta con sé alcune grandi novità che la rendono ancor più inclusiva: con Artigianato al Fresco alcune realtà che lavorano con i detenuti avranno all’interno dell’Ex Caffè del Teatro Sociale uno spazio dove esporre creazioni e prodotti dell’economia carceraria provenienti da tutta Italia, un caffè e una “biblioteca vivente” in cui alcuni detenuti potranno raccontare di persona le loro storie ed esperienze. Si cercherà di dare un’idea diversa del carcere e della pena attraverso incontri, filmati, racconti, anche a tu per tu. Saranno inoltre presenti realtà che lavorano con persone con disagio mentale che proporranno esposizioni di prodotti di design, la mostra collettiva “What You Mean”, laboratori di cucina e arte per ospiti dei centri diurni e CSM del territorio e un’anteprima di Sghembo Festival. Altra grande novità sarà l’approdo dei Graphic Days ad Artigianato 40+3: il festival internazionale interamente dedicato al visual design esce dai confini torinesi per portare a Pinerolo una mostra e alcuni laboratori di cianotipia e serigrafia per i più creativi. Ma non solo: con Artigianato Kidz, un’intera piazza sarà dedicata ai più piccoli con spettacoli di teatro, laboratori, giochi e intrattenimento oltre a un’area per le mamme che desiderano allattare o cambiare i loro bimbi. E inoltre, musica nelle strade con Incursioni Musicali e Balera Diffusa: 12 esibizioni e concerti popoleranno le vie della città con jazz, swing, musica classica, rock, Lindy Hop, Milonga, balli caraibici, letture-concerto e tanto altro. Gli appassionati di arte avranno pane per i loro denti con le mostre di arte contemporanea del Borgo dell’Arte e le opere della Biennale Scultura della Città di Pinerolo. E non mancherà il buon cibo: oltre all’area food del Ristoro dell’Artigianato dove assaporare ricette della tradizione piemontese, anche reinterpretate, saranno tante le zone dove scoprire prodotti a km zero, street food e anche partecipare a degustazioni e laboratori di cucina per grandi e bambini. Insomma, Artigianato 40+3 ha cercato di pensare a tutti, proponendo anche momenti di riflessione e conferenze sul tema dell’arte e delle relazioni, come i gettonatissimi appuntamenti con i talk del Vescovo di Pinerolo Derio Olivero.

ORARI RASSEGNA: venerdì 6: 17.00 – 23.30 | sabato 7: 10.00 – 24.00 | domenica 8: 10.00 – 21.00
NAVETTE GRATUITE SABATO 7 SETTEMBRE ogni 20’ dalle 7.30 alle 00.30. Dal parcheggio dell’Ospedale Civile Agnelli in Viale 17 Febbraio 1848 o quello di Pinerolo Olimpica in Largo Opessi, una navetta condurrà i visitatori in Piazza Cavour nel cuore della Rassegna.

TUTTI I “QUARTIERI” DELLA CITTÀ DELL’ARTIGIANATO
1. Piazza Facta: la porta della rassegna
Una vera e propria porta che accoglierà tutti coloro che giungeranno a Pinerolo e che vorranno scoprire tutto sulla città: oltre all’Infopoint, la Piazza darà spazio – nell’anno che il Comune di Pinerolo ha deciso di dedicare alla bicicletta – al tema della mobilità sostenibile con uno stand dedicato. In Piazza Facta sarà quindi presente un’esposizione di bici elettriche che potranno essere provate. Sempre da Piazza Facta partiranno i tour di Pinerolo Botteghe Aperte: i visitatori potranno scoprire le botteghe temporary e permanenti partecipando a tour in collaborazione con Visita Pinerolo.

2. Biennale Scultura
Grande novità, ma anche bella conferma, dopo l’edizione zero, si prende il giusto spazio la Biennale Scultura ( in collaborazione con Galleria Losano Associazione Arte e Cultura) che porterà a Pinerolo una serie di installazioni di Paolo Albertelli e Mariagrazia Abbaldo, per azioni di S-Cultura Diffusa. Tema: la Natura che si riprende parti di città. Una vera e propria invasione, con un’opera d’arte permanente: una grande installazione posizionata sul retro del Teatro Sociale che la Città di Pinerolo ha scelto di acquisire per tutti i cittadini .

3. Piazza San Donato: La casa degli artigiani
Sulla piazza, cuore del centro storico di Pinerolo, troveranno posto gli artigiani che hanno il riconoscimento “Eccellenza Artigiana” della Regione Piemonte, oltre che gli artigiani di qualità del territorio e della regione o che hanno produzioni altamente innovative. In collaborazione con Cna e Confartigianato.

4. Piazzetta Verdi: Artigianato Kidz
L’Artigianato 40+3 quest’anno pensa anche ai più piccoli con una piazza dedicata esclusivamente a loro. All’interno dello spazio di Piazzetta Verdi, sono previsti spettacoli di teatro di figura e di oggetti, letture ad alta voce, animazioni, laboratori e anche giochi e gare dedicati a bambini da 0 a 10 anni. Saranno presenti Nati per Leggere Piemonte e la Laav di Torre Pellice, il nido comunale, il canile di Pinerolo e l’asilo Umberto I. Ma non solo: le famiglie avranno a disposizione una zona Baby Pit Stop con fasciatoio e possibilità di sedersi comodi per allattare i piccolissimi. Nella domenica 8 “Pinerolo Ludica”, spazio con giochi da tavolo per grandi e bambini
Con il sostegno di Centro Gioco Educativo

5. Piazza Marconi: il “Ristoro della rassegna”
Come ormai tradizione questa piazza sarà dedicata al cibo come modo di fare cultura, occasione di incontro e scoperta. Spazio al gusto, all’interpretazione di piatti internazionali con prodotti locali e a tante ricette della tradizione in versione moderna! In collaborazione con I portici di Pinerolo – L’Oragiusta

6. Piazza Cavour e Largo Lequio: New expo e Porto dello Street Food.
Tante le realtà che troveranno spazio su questa piazza che sarà allestita con delle pagode. Qui si potranno trovare gli esperti del fotovoltaico e del giardinaggio, infissi, camini, gastronomia e molto altro. Ci saranno anche stand con birre artigianali e delizie dello street food su Largo Lequio, un piccolo bistrot all’aria aperta. In collaborazione con ExpoTeam e PuroStileItaliano

7. Via Savoia, via Trento e Piazza Santa Croce: Spazi creativi
Le vie del centro ospiteranno tantissimi piccoli artigiani, creativi, operatori dell’ingegno e hobbisti. Inoltre, cabaret e Balera diffusa dell’artigianato con danze, Lindy Hop e Liscio anche in piazza Santa Croce. In collaborazione con l’Associazione Maellum.

8. Via Principi d’Acaja e Terrazze Acaja: la “Borgata dell’agricoltura”. Degustazioni di prodotti del territorio e “agricoltura eroica”
Qui per tre giorni sarà collocata la casa dei produttori locali. In programma “merenda sinoira del contadino”, una lunga tavolata a disposizione dei partecipanti, la vendita di prodotti tipici, laboratori oltre a dimostrazioni di “Agricoltura Eroica”. In collaborazione Made in Pinerolo.

9. Il Germoglio: il “Laboratorio del gusto” e Artigianato feat Sghembo Festival
Nel cortile del Germoglio, in collaborazione con il Cfiq, tanti i laboratori di cucina per bambini e adulti oltre che le degustazioni e la diffusione di “contenuto” sul cibo. Tra le attività due appuntamenti con “Bimbi ai fornelli”; aperitivo con il sommelier e laboratori di cucina anche con gli ospiti dei CSM del Pinerolese.

10. Sant’Agostino e Palazzo del Senato: il “Borgo dell’arte”
Sant’Agostino torna ad essere luogo dedicato all’arte contemporanea con installazioni e mostre di arte contemporanea proposte da En Plein Air Arte Contemporanea. Inoltre, in anteprima sarà possibile scoprire il Giardino Segreto della Casa del Senato, dove è prevista la Preview_Botanicart “Scopri il giardino Segreto” con attività/dimostrazioni legate a tecniche artigianali e artistiche, ispirate al mondo della natura e della botanica.

11. Piazza San Donato lato via Silvio Pellico: Il rione degli artigiani del futuro
Su un lato del Duomo si troveranno le scuole che preparano gli artigiani del futuro: studenti e insegnanti di Liceo Artistico Buniva ed ENGIM Pinerolo. Verranno proposti laboratori con la carta, scultura e pittura. Studenti ed ex studenti, affiancati da insegnanti, dipingeranno in estemporanea nei pressi dello stand, futuri falegnami metteranno in mostra i loro manufatti e lavoreranno in loco e le ragazze che seguono il percorso di operatore del benessere acconciatura dimostreranno le abilità acquisite. Gli studenti dell’I.I.S. Alberti Porro troveranno posto invece presso l’Infopoint in piazza Facta dove accoglieranno i visitatori della rassegna.

12. Chiesa di San Domenico: Il gusto di pensare
La chiesa di San Domenico torna ad essere luogo di pensiero e riflessione: torneranno i popolatissimi incontri con il Vescovo Derio Olivero. Tra gli incontri: “Artigianato … all’opera”, concerto lirico; “Aperture inedite” con pensieri e canzoni per dare spazio alle relazioni, testi di Alda Merini, canzoni di Elisa, Cristina Aguilera, Lady Gaga e contributi del Vescovo di Pinerolo. Infine, incontri su “Le Relazioni nell’Arte” con commenti e riflessioni di opere artistiche sempre a cura del Vescovo. Nel pronao della Chiesa di San Domenico troverà spazio il lavoro “Realtà dell’invisibile” del Liceo artistico Buniva di Pinerolo

13. Cortile del Vescovado: “Circus Garden Loft”. Il giardino dei giovani, della creatività e del divertimento
Giovani, innovazione e divertimento: queste le parole chiave che caratterizzano il cortile all’angolo tra via del Pino e via Vescovado. Ci saranno momenti di incontro ma anche un’area relax. A cura dei ragazzi di Loft Pinerolo Urban Box e Yepp Pinerolo ritorna anche la silent disco, ma con location segreta.

14. Il caffè “Liberi di Creare” – Caffè del Teatro Sociale
L’Ex Caffè del Teatro Sociale viene trasformato in un caffè vero e proprio, un luogo straordinario dove le eccellenze dell’economia carceraria trovano il proprio spazio, presentate su opere lignee di falegnami pinerolesi. Ospiterà i prodotti di quasi 50 realtà che hanno deciso di portare la propria impresa all’interno degli Istituti di Pena. Dai biscotti ai taralli, passando per mandorle e vino, dalla pasta alle borse, oltre che t-shirt e altre meraviglie. Si potranno trovare anche esempi di artigianato, design e articoli di moda. Si cercherà di dare un’idea diversa del carcere e della pena a chi verrà a trovarci, attraverso incontri, filmati, racconti, anche a tu per tu. Spazio per raccontare come e perché una pena diversa, una pena che consente a chi ha sbagliato di lavorare invece di rimanere fermo, di provare a costruirsi un futuro diverso, di relazionarsi invece di essere isolato, può essere considerata una pena più utile per tutti. Partner di questo progetto: Freedhome da Torino, Caffè Intervallo e Voci Erranti da Savigliano, Pausa Cafè da Saluzzo.
Inoltre, gli incontri di Artigianato della Parola a cura dell’Eco Mese e della Libreria Volare

15. Graphic Days @ Pinerolo
Liberi di creare anche in provincia: Graphic Days Torino arriva a Pinerolo. Print Club si sposta a Pinerolo per una tre giorni di workshop, performance e mostre, diventando punto d’incontro tra tradizione e innovazione, antiche tecniche di stampa e nuove tecnologie digitali. Il pubblico verrà coinvolto in una serie di attività per sperimentare in prima persona il mondo delle arti grafiche grazie al supporto di artisti e tutor.

Copia di lavanderia fiorella LOGO nuovo
pineroloplay autospot facebook