Anche Pinerolo partecipa al manifesto contro il gioco d’azzardo

slot_machinesUn comunicato stampa, sotto forma di manifesto, mostra la partecipazione attiva del Comune di Pinerolo alla ricerca di misure drastiche per prevenire, chiudere e limitare l’attività del gioco d’azzardo, spesso pericolosa ed additiva tanto quanto una droga. Riportiamo così il testo nella sua completezza:
Il gioco d’azzardo è la terza industria italiana, con il 5% del Pil nazionale e 8 miliardi di tasse. Nel 2011 sono stati giocati 79.814 miliardi di euro e 70.262 miliardi sono stati giocati nei primi 10 mesi del 2012, il 12% della spesa delle famiglie italiane. Sono 15 milioni i giocatori abituali. 3 milioni quelli a rischio patologico, circa 800.000 i giocatori già malati.

Numeri che fanno riflettere.

In questo contesto nasce il “Manifesto dei sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo” promosso dalla “Scuola delle Buone Pratiche” e organizzato da Terre di Mezzo e da Legautonomie. Un’iniziativa alla quale ha aderito anche il Comune di Pinerolo, insieme ad oltre 300 Amministrazioni comunali.

I contenuti del Manifesto per la legalità contro il gioco d’azzardo

gioco d'azzardo pericoloIl Manifesto richiede una nuova Legge che contrasti il gioco d’azzardo, fondata sulla riduzione dell’offerta e il contenimento dell’accesso, con un’adeguata informazione e un’attività di prevenzione e cura.
Si chiedono inoltre leggi regionali in cui siano esplicitati i compiti e gli impegni delle Regioni per la cura dei giocatori patologici, per la prevenzione dai rischi del gioco d’azzardo, per il sostegno alle azioni degli enti locali.
Inoltre, le Amministrazioni che hanno aderito al Manifesto chiedono che sia consentito il potere di ordinanza dei Sindaci per definire l’orario di apertura delle sale gioco e per stabilire le distanza dai luoghi sensibili, e sia richiesto ai Comuni e alle autonomie locali il parere preventivo e vincolante per l’installazione dei giochi d’azzardo.
Il Manifesto prevede la costruzione di reti nei territori con associazioni, volontari, polizia locale e forze dell’ordine per attivare iniziative culturali, attività di controllo, di prevenzione e di contrasto.
Ma non solo, sono previste anche reti sovraterritoriali con le Asl, Prefettura, Questura e Dia per monitorare e prevenire.

Le iniziative a Pinerolo

Il Comune di Pinerolo, in collaborazione con il Ser.T. (Dipartimento Patologia delle Dipendenze dell’ASL TO3) ha in programma diverse iniziative finalizzate proprio alla prevenzione e alla sensibilizzazione della cittadinanza in merito al Gioco d’azzardo.
In particolare, verranno predisposti appositi punti finalizzati alla raccolta firme per la proposta di Legge di iniziativa popolare che rivede la normativa vigente ed è stata presentata a Milano il 9 ottobre 2013. Nelle prossime settimane verranno comunicate le date e le modalità per la raccolta firme.
Sempre in collaborazione con il Ser.T., verranno diffusi pieghevoli informativi di sensibilizzazione per contrastare il gioco d’azzardo in luoghi strategici, quali ad esempio scuole, ufficio Lavoro, Ufficio casa, Centro di ascolto.
In un’ottica di tutela dei più giovani dal gioco d’azzardo on line, verranno realizzate inoltre azioni in accordo con le scuole e i Dirigenti scolastici.
Iniziative e azioni concrete, finalizzate al non impiego dei giochi elettronici, sono previste dagli esercenti della città.
Infine, le azioni del Comune di Pinerolo verranno promosse presso tutta la rete di Comuni del Pinerolese e dell’area di competenza dell’Asl TO3, affinché il numero di Pubbliche Amministrazioni aderenti al Manifesto sia in continua crescita.

“L’adesione di Pinerolo al Manifesto – dichiara il Sindaco, Eugenio Buttiero – nasce dalla consapevolezza che il gioco d’azzardo patologico è un fenomeno purtroppo in continua crescita, che va contrastato. Costituisce un rischio per la serenità delle persone, delle famiglie e della comunità sostituendo a valori fondati sul lavoro, sulla fatica e sul talento quelli della fortuna dell’azzardo e del caso. Tutto questo provoca un danno enorme alle famiglie e ai nostri ragazzi. Abbiamo una responsabilità educativa nei confronti delle nuove generazioni che ci impone di fare scelte concrete. Aderire al Manifesto contro il gioco d’azzardo ci impegna a lavorare contro tutte le dipendenze: dalla droga, al gioco d’azzardo, al web, all’alcol, cercando di far sì che i nostri figli crescano liberi e responsabili.”

Buffa Vivaio SPOT

Copia di lavanderia fiorella LOGO nuovo
pineroloplay autospot facebook